Rispetto regole didattica distanza

Con la circolare n. 299 del 14 marzo si precisano delle regole comportamentali e giuridiche per la didattica a distanza.
L’alunno che segue le lezioni da remoto, in coerenza con quanto normalmente avviene per l’attività scolastica in aula, assume i seguenti impegni formali nei confronti della scuola e del docente, individuato quale responsabile della funzione di smart-learning:

  • evitare qualunque atteggiamento o comportamento non adeguato alla situazione di apprendimento, soprattutto se esposta a possibili interferenze da parte di terze persone, ivi compresi i familiari;
  • gli strumenti messi a disposizione sono utilizzati SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per scopi didattici ed entro l’orario stabilito dei docenti. Non sono ammessi utilizzi personali o diversi da quelli didattici. E’ possibile monitorare le attività da parte della scuola e ogni abuso può essere segnalato e sanzionato;
  • essere fisicamente presente e reperibile per almeno il 90% dell’orario previsto, per ogni specifica attività;
    custodire con diligenza la documentazione utilizzata, i dati e gli strumenti tecnologici eventualmente messi a disposizione dall’amministrazione scolastica (software e piattaforma e-learning);
  • non divulgare o rendere fruibili direttamente o indirettamente, in sedi altre rispetto a quelle istituzionali, i contenuti condivisi durante l’attività di apprendimento a distanza, nel rispetto della normativa sulla tutela della Privacy (Decreto legislativo 30 giugno 2003 e ss.mm.ii), dell’immagine (Decreto legislativo 30 giugno 2003), ed eventualmente della proprietà intellettuale (L. 22 aprile 1941, n. 633 e ss.mm.ii.);
  • informare il docente di riferimento di ogni eventuale utilizzo dei contenuti condivisi, preventivamente non previsto o autorizzato;
  • porre ogni cura affinché altre persone non accedano ai dati trasmessi, o comunque acquisiti, che siano collegati alla propria utenza (navigazione in incognito ecc.);
  • conservare e custodire i documenti sui quali ha lavorato.

Si rammenta, inoltre, che le famiglie agiscono da tutor nell’espletamento delle attività a distanza e, pertanto, alle stesse è richiesta la massima attenzione e controllo del rispetto delle regole di riservatezza e del corretto utilizzo degli strumenti e dei materiali.

Potrebbero interessarti anche...

Tutte le richieste, anche per i servizi “inderogabili” vanne inviate a PEPS03000N@ISTRUZIONE.IT o al numero telefonico 0854210301 con il servizio di deviazione di chiamata oppure al numero provvisorio (no messaggistica) 3296083695.  

Questo sito utilizza i cookie solo per gli utenti registrati e per registrare l'avvenuta lettura e accettazione di questo messaggio. Non viene fatta alcuna profilazione degli utenti. Cliccando su "Accetta" comunichi che hai letto e compreso questo messaggio. Ulteriori approfondimenti.

Chiudi